La pasta di sale fai da te è un modo per intrattenere i vostri bimbi con un gioco intelligente ed educativo che insegna loro il piacere di modellare in modo creativo e con materiali naturali ed economici.
Con il caldo di questi giorni o col freddo che arriverà bisogna armarsi di creatività e ingegno, e trovare dei giochi per impegnare i nostri bimbi tenendoli a casa senza impazzire!
I giochi manuali e creativi sono i miei preferiti soprattutto quando si tratta di crearli da zero! Per i nostri piccoli vedere trasformare le materie prime ha un che di magico. Inoltre i bimbi imparano ad approcciarsi alla cucina e a capire come si possono mischiare gli ingredienti fra di loro per creare poi qualcosa di completamente diverso.
Possiamo approfittarne anche per mostrare loro come si creano i colori partendo dai colori primari o utilizzando le spezie.

Con la pasta di sale si possono creare moltissime cose: animaletti, candelabri, svuota tasche, perline per fare le collane e tutto quello che vi viene in mente. Se le parti non aderiscono bene, basterà bagnarle con un po’ d’acqua, in questo modo la pasta di sale si incollerà naturalmente.

La pasta di sale è un’ottima alternativa al didò!

pasta di sale ricetta

Ingredienti:

  • 1 tazza di sale fino
  • 2 tazze di farina
  • 1 tazza d’acqua tiepida

Preparazione:

  1. Mescolare prima gli ingredienti secchi.
  2. Aggiungere acqua impastando bene fino a che non si ottiene un composto omogeneo, se necessario potete aggiungere un po’ più di farina o di acqua a seconda che sia troppo morbida e appiccicosa o invece secca.
  3. A questo punto potete colorare la pasta di sale con ingredienti naturali: curcuma, cacao, caffè o i coloranti alimentari. L’alternativa è colorare i lavoretti che avete realizzato una volta ultimati con dei colori acrilico o acquarelli.

La pasta di sale necessità un’asciugatura di 24 ore o in alternativa va cotta in forno a 120°; il tempo di cottura varia a seconda della grandezza dei lavoretti.
Per fare in modo che le proprie creazioni si conservino, è molto importante che la pasta di sale sia ben secca e dunque che al suo interno non rimanga alcuna traccia di umidità.
In inverno potete mettere le vostre creazioni vicino al calorifero.
L’alternativa nella stagione estiva è quella di far seccare la pasta di sale esponendola al sole per un’intera giornata.
E’ importante farla asciugare perchè se le creazioni conservano dell’umidità residua si sfalderanno.

formine pasta di sale

Ricetta con il Bimby

Chi ha il Bimby può realizzare in maniera molto semplice e veloce la pasta di sale.
Gli ingredienti sono gli stessi della ricetta classica.

Preparazione

  1. Per prima cosa va tritato il sale per circa 20 secondi a velocità 8.
  2. Inserire gli altri ingredienti per far impastare tutto insieme per 5 minuti in velocità spiga.
  3. Prendere l’impasto e lavorarlo ulteriormente a mano per qualche minuto, nel caso aggiungendo un po’ di farina o acqua secondo le esigenze.
  4. Se impiegate un colorante liquido, aggiungetelo nell’acqua facendo in modo che la quantità dei liquidi non superi i 2 bicchieri. Il rapporto “solido/liquido” da rispettare è 6:2
  5. Lavorate l’ impasto fino a ottenere un composto omogeneo, malleabile e lavorabile: dovrà risultare morbido al tatto ma non attaccarsi alle dita.
    -Se la pasta di sale risulta troppo appiccicosa, aggiungete altra farina
    -Se la pasta di sale risulta troppo granulosa, aggiungete qualche goccia d’acqua.

Come conservare la pasta di sale

Se non utilizzate subito la pasta di sale che avete appena preparato, questa può essere conservata avvolta in una pellicola di plastica alimentare. Riponetela in frigo nel ripiano più basso o nei cassetti destinati alle verdure. La pasta di sale può essere conservata solo per poche ore in quanto tenderà a indurirsi.

Pasta di sale profumata

Si può anche creare una pasta di sale profumata, basta aggiungere all’impasto qualche goccia di olio essenziale o aromi da cucina, due soluzioni naturali a prova di bambino.

Quando colorare la pasta di sale

Potete colorare la pasta di sale sia prima di cuocerla e di trasformarla, sia dopo averla cotta. Se create l’impasto colorato potete mettere il colore alimentare direttamente nell’impasto, mentre se decidete di colorarla dopo aver cotto le vostre creazioni potete utilizzare della semplice tempera, acquarello o colori acrilici.
Se desiderate un effetto lucido provate a spennellare le formine con un tuorlo d’uovo sbattuto insieme ad un cucchiaio d’acqua e infornate per altri 30 minuti.

Sarà un divertimento assicurato e vi ritroverete in casa con tantissimi nuovi soprammobili colorati e divertenti!

Potrebbe interessarti

4 Comments

    1. leanna strulovitz says:

      Mi spiace!quanto l’hai tenuta nel forno? prova a metterla per meno tempo a 80/100 gradi. oppure al sole!

    1. Camilla says:

      Le dosi sono queste:
      1 tazza di sale fino
      2 tazze di farina
      1 tazza d’acqua tiepida
      E’ sufficiente che utilizzi sempre la stessa unità di misura. Se preferisci puoi usare un bicchiere o un contenitore più piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *