Quando è nato Eithan, quasi 5 anni fa, sapevo molto poco sul babywearing, sull’esistenza delle fasce rigide, sulla differenza tra i diversi supporti ergonomici e non.
Però avevo visto le mie amiche portare i loro bimbi con la fascia elastica e avevo deciso che l’avrei usata anche io, almeno per iniziare.
Allora vivevamo a Londra, eravamo senza macchina, e sui mezzi di trasporto (soprattutto in metropolitana) era impossibile utilizzare il passeggino o la carrozzina, e il babywearing è stata la nostra salvezza per andare in giro per la città.

boba fascia elastica portabebè grigia

Che cos’è la fascia elastica

La fascia elastica è un supporto realizzato con un lungo scampolo di cotone jersey, spesso abbinata a una piccola percentuale di elastane (da cui il nome), che permette di portare i bambini fin dalla nascita.
La fascia, utilizzata come primo supporto, permette la posizione a “ranocchietto” tipica dei neonati. I piedi quindi non risultano paralleli al pavimento ma le ginocchia sono rannicchiate sotto la pancia del bimbo, proprio come una ranocchia.
La legatura consigliata dalle consulenti del portare italiane, da utilizzare con la fascia elastica è chiamata “triplo sostegno”, in quanto il bimbo è sostenuto da tre diversi stati. E’ una legatura preannodata, e permette quindi di tirare fuori il bimbo mantenendo la legatura, per poi rimetterlo dentro la fascia quando necessario.

Come riconoscere una buona fascia elastica:

  1. Misura della fascia: è preferibile scegliere una fascia elastica che abbia il pannello lalto almeno 65/70 cm e che sia lunga circa 500/510 cm.
  2. Tessuto: la maglia é sempre preferibile che sia doppia, che entrambi i lati siano a maglia dritta e il materiale sia sempre certificato (cotone/Bamboo…)
  3. Riconoscere una buona stoffa:  la fascia non deve essere elastica per la lunghezza, ma in altezza e in diagonale
  4. Prezzo: quello corretto dovrebbe essere circa 45/65 euro, se fosse troppo basso potrebbe essere un prodotto scadente o non certificato.

Fascia elastica pro e contro

La fascia elastica rispetto alla fascia tessuta (o rigida) ha un costo più contenuto, risulta più facile da utilizzare e permette una sola legatura pre-annodata (triplo sostegno) e per questo consigliata a chi non vuole fare una consulenza per imparare ad usare la fascia rigida, o nell’attesa di poter utilizzare il marsupio.
Di contro però, permette di portare fino a solo 6/8 kg, dipende dalla marca e dal tipo di fascia elastica scelto. Inoltre, potendo fare una sola legatura, può essere utilizzata solo pancia a pancia.

Benefici nell’usare la fascia:

  1. La vicinanza con la mamma o chi porta: Solo pochi giorni prima il vostro bimbo era dentro la pancia, ora si ritrova in un mondo che non conosce, con rumori, voci, suoni e luci che non conosce. Nella fascia, si sentirà protetto, lontano dai pericoli, nella sua piccola oasi di pace. Il vostro piccolino sentirà il battito, il calore e l’odore della mamma, entrando in diretta comunicazione con chi porta.
  2. Marsupioterapia: è una tecnica che viene molto utilizzata con i bambini nati prematuri. Spesso il contatto pelle a pelle viene effettuato con la fascia elastica di modo che il calore del bimbo non venga disperso, e comunque vengano mantenuti tutti i benefici
  3. Favorisce la produzione di latte: per le mamme che allattano al seno, la vicinanza del bambino stimola la produzione di ossitocina e il conseguente aumento della produzione di latte.
  4. Calma il bimbo: sentire il battito del cuore e il profumo della mamma o di chi porta, permette al bimbo di dormire più tranquillo
  5. Ergonomica: la posizione della fascia è ergonomica e quindi non ha limitazioni di tempo per il bimbo per rimanere all’interno della fascia.

E’ importante ricordare che con il babywearing il neonato mantiene il suo benessere psicofisico, in quanto ritrova il calore di cui ha bisogno nel contatto fisico con la propria mamma. I bebè hanno bisogno di essere contenuti tra le braccia dei proprio cari, un bisogno assolutamente primario, che viene anche prima di quello di mangiare.
Tenendoli in braccio o nella fascia i bambini non si viziano, anzi! E’ giusto seguire il proprio istinto e tenerli accanto, vicino al cuore, li aiuta a sentirsi al sicuro e meno indifesi ed esposti.

Cosa trovi da noi

In negozio e online abbiamo scelto, su consiglio della consulente del portare, di tenere una fascia 100% cotone a doppio strato, che regge fino a 8 kg, in cotone biologico: la babylonia tricot slen (qui).
E invece per chi vuole provare qualcosa di più morbido, e ancora più semplice da legare una fascia elastica, monostrato con una piccola percentuale di elastane all’interno che è quella che anche noi abbiamo utilizzato: la simplygood (qui).

Vieni a scoprire nel nostro negozio di via Pirandello 4 a Milano le nostre fasce elastiche e rigide (le trovi qui), i marsupi e tutti gli accessori per il babywearing (qui).
Sapremo aiutarti e consigliarti nella giusta scelta!

Condividi

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *