Non è mai troppo presto per introdurre la musica nella vita dei bambini, e ci sono studi scientifici che dimostrano che già nella pancia della mamma il bimbo senta i rumori, soprattutto perché l’udito è il primo senso che si sviluppa.

Tutti sappiamo che i bimbi semplicemente adorano la musica, e lo lasciano trasparire sin dai primi stadi della loro vita. Gridare, battere sugli oggetti, gorgogliare, fare rumori è il loro metodo di creare musica.
Successivamente, crescendo, iniziano a ballare e a cantare. La musicalità è un talento innato in tutti i bimbi.
Più un bambino viene stimolato dall’ambiente esterno, più aumentano i collegamenti tra i neuroni a tutto vantaggio della sua intelligenza. Basta pensare che all’età di tre anni già il 90% delle sinapsi è attiva.

Perché, allora, non assecondare il loro amore per la musica comprando loro giochi o veri strumenti musicali per fare musica?! Oltre a regalare tante ore di divertimento, aiuteremo anche la loro crescita e lo sviluppo delle loro abilità.

Quale strumenti musicali scegliere?

La domanda, ora, che ci viene spontanea è come si fa a scegliere il giusto strumento che sia soprattutto adatta all’età e allo sviluppo del bimbo. Lo strumento musicale può sia essere prodotto in casa (come strumento musicale fai da te) che acquistato, ma in entrambi i casi bisogna tenere presente alcune caratteristiche fondamentali:

  • adatto all’età del bimbo: se il bimbo è piccolo non deve contenere piccole parti, che il bimbo potrebbe accidentalmente ingerire, non deve essere troppo pesante e deve essere maneggevole (anche per le sue piccole manine)
  • attenzione alla sicurezza: anche se acquistato è bene verificare che siano utilizzati coloranti atossici e adatti ai bambini (soprattutto se viene messo in bocca)
  • realizzato con materiali naturali: meglio prediligere materiali come legno, caucciù o metallo (preferibile evitare giochi solo di plastica)

Abbiamo raccolto quelli che ci sembrano essere i migliori giocattoli per avvicinare i bambini alla musica, alcuni sono adatti ai bambini più piccoli, altri a bambini che invece sono già abbastanza grandi. Alcuni sono semplicemente dei giocattoli, altri invece dimostrano di essere dei veri e propri strumenti musicali.

Da 0 mesi: 

Si possono utilizzare strumenti musicali  che facciano rumori più soft, o che abbiano la funzione di massaggiagengive.

strumenti musicali per bambini plan toys xilofono

Dai 12 mesi:

Quando il bimbo ormai sta seduto da solo e ha una migliore padronanza dei movimenti si può passare a strumenti musicali più complessi e che attirino più la loro attenzione.

Dai 3 anni

A quest’età poi si può iniziare a proporre strumenti musicali a fiato o che richiedono più coordinazione.

E voi avete pensato già ai regali di Natale?
Potete trovare qui ispirazione e dare qualche consiglio, soprattutto, ai nonni a cui piace regalare sempre giocatoli rumorosissimi! 😉

You Might Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *